Malaki ma Kongo dei figli del Leopardo

per riattivare l’etica e lo sviluppo dei nostri villaggi, dei nostri regni…


Prefazione
 :

L’incontro culturale che proponiamo è rivolto a tutti i bambini del leopardo. Tutti questi popoli le cui notti sono inseguite dal leopardo, e che hanno finito per addomesticarsi per popolare Kue-Ngo, o Kongo (nella terra del leopardo). Questi sono i popoli, che Armand Zanzala chiama figli del leopardo, i Kungwe o Kongoué, Mbongo, Mbongoué tra i Mbongo o Mbenga (pigmei); Angwe o Angoué, Edingwe tra i Ngala; Mengo, Mongo, Kuengo e Ongoué o Ongwe, tra i Téké; Nzongo, Kongo e Ngongo tra gli Nsundi; e Ngoma, tra il Loango e il Kota; tutte quelle comunità umane nel cuore dell’Africa.

Malaki ma Kongo des fils du Léopard le 28 et 29 Oct. 2023 à Paris

 Nell’ambito della Decade of African Descent People, Malaki ma Kongo Association for the Promotion of African Cultural Roots invita i degni figli del cuore dell’Africa, le autorità della cultura, re, studiosi, afro-discendenti, a partecipare al Malaki Ma Kongo dei figli del leopardo che si svolgerà il 28 e 29 ottobre 2023 a Parigi, in Francia.

Cos’è Malaki ma Kongo?

È la rinascita della cultura di una vera Africa, nata nel 1991 nella Rep. del Congo Brazzaville. L’associazione culturale Malaki ma Kongo nasce come continuazione e sviluppo del festival Malaki ma Kongo, che promuove le radici della cultura dell’Africa nera in generale e il cuore dell’Africa in particolare. La festa si celebra ogni anno: oggi si svolge in tre continenti.

Sebbene ispirato alla cultura Kongo, che viene promossa, il festival è aperto ad altre culture del mondo… Il primo e l’ultimo spettacolo si svolgono sempre all’aperto, attorno a un grande fuoco di legna. Malaki è un festival del prêt-à-porter capace di spostarsi non solo da un paese all’altro, ma anche da un continente all’altro. Fuori dal Congo, Malaki ha filiali in Congo Kinshasa, Angola, Benin, Italia, Francia, Spagna, Ghana, Guadalupa, Haiti nella Repubblica Dominicana, Cuba, Cile, Venezuela, Ecuador, Brasile, USA e Canada. 

Lo sfondo di Malaki ma Kongo è il rinascimento della cultura di una vera Africa che si esprime in questi termini :

  • ricerca sulle origini dell’identità culturale africana e della sua diaspora
  • svelare i vari mali che minano l’Africa
  • pensare a come affrontare le soluzioni

 

Il Malaki ma Kongo dei figli del Léopard.

In questo caso la parola Kongo o Koongo non designa più un’etnia o una tribù, poiché è solo una deformazione delle parole Kuengo, Kongo, Kango e Ku ​​ngo che significano “del leopardo” e indicano sia un territorio che tutti i popoli che ci abitano. Ed è attraverso la loro lotta contro i leopardi, l’aggiunta di un prefisso o di un suffisso alla radice ngwe, ngoué o ngo, l’uso del nome del leopardo e delle insegne fatte con le ossa, la pelle, le zanne e gli artigli, di questo temibile e leggendario animale, i racconti e le storie sull’incontro dei suoi antenati con il leopardo, che provano la sua identità e la sua appartenenza alla grande tribù Kungo, Kuengo, Kongo, Kongwe e Kango. Vasto territorio che si estende dall’attuale Angola fino al Gabon, passando per i due Congo, un tempo era dominato da leopardi e leopardi i cui nomi in quasi tutte le lingue congolesi portano la radice Ngo o Ngwe.

SOS Haïti (Malaki sur la route du village Makoongo, Belfontaine)

Interesse:

Salvaguardare il nostro patrimonio ancestrale attraverso la decolonizzazione mentale per riattivare i nostri regni, la nostra etica, per uno sviluppo responsabile;

Obbiettivo:

  • Creare nel cuore dell’Africa una piattaforma per gli scambi di discendenti Africa-Afro basata su un paradigma africano;
  • Incoraggiare i governi a coinvolgere re, saggi d’Africa e afrodiscendenti in azioni di sviluppo endogene e responsabili;
  • “Raccontare ai nipoti dei nostri nipoti quello che hanno passato i genitori dei nostri genitori” Zunga Mvoala 1949;
  • Trascendere la schiavitù, la colonizzazione e la logica della Conferenza di Berlino; promuovere l’etica dei popoli del cuore dell’Africa, la pace e lo sviluppo responsabile;
  • Evita le guerre cercando di lavare i panni sporchi in famiglia, sullo sfondo della riconnessione e della riconciliazione attraverso la confessione e l’assoluzione;
  • Promuovere il turismo afro-radicale transatlantico;
  • Promuovere centri culturali africani per un riequilibrio identitario;
  • Pianificare il ritorno degli afrodiscendenti in Africa in pace, fratellanza, dignità, equità, in modo che lo shock del ritorno in Africa sia controllato;
  • Promuovere un turismo responsabile che soddisfi le reali esigenze del mondo nero;
    Promuovere la storia, l’etica, l’identità e la cultura del mondo nero, secondo il paradigma africano, per sanare l’impatto psico-traumatico dei popoli caraibici dopo la schiavitù;
    Incoraggiare i governi a stimolare la creazione di imprese sociali che costituiranno la spina dorsale di una nuova società afro-globale, socialmente unita ed economicamente forte;
    Rendere popolare l’African Ethical Bank per bancarizzare i progetti africani che sono al di fuori del tradizionale circuito bancario;
    Partecipa alla creazione di un Regno sperimentale: Kingdom Nsundi.

Royaume Nsundi.

 

Preparazioni:

Questo Malaki sarà preceduto da una serie di missioni informative, che vagheranno per il paese per spiegare i meriti di questo Malaki. Una grande sfida si apre davanti a noi e insieme apprezzeremo fino a che punto i nostri re, i nostri saggi africani e afro-discendenti, sono in grado di affrontare questa sfida.

Siamo tutti consapevoli che la natura si ribella contro di noi, a causa del nostro maltrattamento dell’ambiente e degli esseri umani. Pertanto, preghiamo i nostri re e saggi di avvicinarsi gli uni agli altri, per riportare la vita armoniosa tra uomo e natura sulla terra. E chi potrebbe farlo meglio dei discendenti dei faraoni?

Nella speranza che abbiate cura di questo messaggio, le iscrizioni e le iscrizioni sono aperte.

Gabriel Kinsa au 1er Congrès des Kongo

Iscrizioni:

Nota: l’elenco ufficiale dei partecipanti, aperto il 22 febbraio, si chiuderà il 22 luglio 2023.

Le domande di partecipazione saranno indirizzate al Coordinatore Generale di Malaki ma Kongo, Presidente del Comitato Organizzatore Internazionale di Malaki ma Kongo des Fils du Leopard al seguente indirizzo email: info@ malakimakongo.net

NB. Pour le Parrain ou la Marainne l’honneur reviendra au premier qui se prononcera, comme le prévoit notre  règlement intérieur.

PROGRAMME GENERAL

 28 ottobre 2023

Expo: Rappresentanza  del Leopardo.

10:00 Cerimonia di apertura – Parola del Principe di N’Sundi Masengo ma Mbongolo
– Osservazioni di apertura del Padrino o della Madrina
– Messaggio dei Re, Anziani d’Africa e Discendenti Afro 5 minuti ciascuno (10 messaggi).
–Il messaggio della Ong dei poeti/griot;

13:00 – 14:30 Pranzo

Conferenza:

15:00 – Sopravvivenze delle radici culturali africane dal -220 a.C. ai giorni nostri.

16:00.-
A/ “Verità e riconciliazione tra l’Africa e la sua diaspora… * Quale discendente afro nel 21° secolo?”
B/ L’impatto psico-traumatico legato al mancato rispetto dei patti ancestrali sui popoli caraibici e sul mondo durante e dopo la schiavitù

17:00 – N’Sundi sbarca: dalla provincia al regno, passando per Village Lemba dia Malaki ma Kongo (museo)

Film

18:00 – L’Incontro del Secolo tra i Musundi di Cuba e i Musundi del Kongo.

19:00 – Il Kongo del Camerun: La Bassa

20:00 Cena di Gala  sous fond de Soupe Joumou (La Soupe de l’Indépendance)

21:30 Serata Dansante con musica afro sous fond de Rumba Congolaise

Fine della serata

 

29 ottobre 2023

Conferenza:

10:00 – Pianificare e orientare il ritorno dei discendenti afro per dominare lo shock del ritorno;

11:00 – Promuovere un turismo responsabile che soddisfi le reali esigenze del mondo nero;

12:30 – Cena

15:00 – Stimolare un movimento di imprese sociali per creare una nuova società afro-globale, socialmente inclusiva ed economica;

16:00 – La African Ethical Bank il cui obiettivo è quello di bancarizzare i progetti degli africani, che sono al di fuori del tradizionale circuito bancario.

17:00 – Arti, danze, laboratori di tamburi africani.

18:00 – Armonizzare una biennale itinerante Malaki ma Ngo co-organizzata con i Re, gli Anziani d’Africa e Afro Descendants & Creazione di una piattaforma di scambio Africa-Afro Descendants, basata su un paradigma africano;

19:00 – TSHIKUMUSU: Animazione con danze di iniziazione.

 

Organizzatore: Malaki ma Kongo

Lo sfondo di Malaki ma Kongo è il rinascimento della cultura di una vera Africa che si esprime in questi termini:

  • ricerca sulle origini dell’identità culturale africana e della sua diaspora
  • Rivelare i vari mali che minano l’Africa
  • riflettere sugli approcci alle soluzioni

Partner:

Ministero della Cultura dei seguenti paesi nel cuore dell’Africa: Gabon, Camerun, Angola, Repubblica Centrofricana, Guinea Equatoriale, Congo, Repubblica Democratica del Congo

– Tutti i regni e i grandi saggi di detti paesi

– Grandi personalità della diaspora dal cuore dell’Africa

NB: I ministri sono responsabili della delegazione

Partecipanti 130:

– 7 Ministri della Cultura + 7 segretari = 14 persone.

– 10 re e grandi cacicchi di detti paesi = 70 pers.

– I paesi della diaspora africana e i paesi (Brasile, Haiti, Cuba, Ecuador, Cile, Argentina, Bolivia, Urugay, Santo Domingo, Venezuela, Stati Uniti, Canada, Messico, Guadalupa, Martinica, Giamaica…) sono invitati e alle stesse condizioni dei paesi del cuore dell’Africa.

Poeti: paesi nel cuore dell’Africa = 15

www.malakimakongo.net         https://banqueethiqueafricaine.com

.

This entry was posted in Nouvelles. Bookmark the permalink.